Richiesta preventivo | Contattaci | 070.2358480 - 392.9927049
Impianti per un clima ideale INSTALLAZIONE E ASSISTENZA A CAGLIARI

News

La ventilazione controllata negli ambienti abitativi

VMC è l'acronimo di Ventilazione Meccanica Controllata ma, per chi la casa la vive ogni giorno, è sinonimo di BENESSERE.
In pratica la VMC permette di ottenere in modo continuo e controllato il ricambio d'aria necessario a far "respirare" la casa, agendo significativamente sulla riduzione dell'umidità relativa e sull'incremento del comfort abitativo.
Le moderne tecnologie applicate all'edilizia permettono all'imprenditore edile di realizzare abitazioni e uffici più confortevoli termicamente ed acusticamente. Questi vantaggi per l'utenza hanno però ampliato le problematiche connesse ai fenomeni legati alla traspirazione dell'involucro edilizio.
La chiusura ermetica dell'abitazione porta con sè anche un ridotto ricambio naturale d'aria e quindi una ridotta dispersione di odori e di fumi sgradevoli e/o nocivi: prodotti del metabolismo umano, residui volatili da lavaggio, agenti chimici presenti nei materiali, se non dispersi all'esterno, si evidenziano solo a posteriori sotto forma di condense e muffe.
Inoltre, benchè i dati sulla qualità dell'aria esterna risultino talvolta allarmanti, è bene considerare che la densità degli inquinanti all'interno di un'abitazione chiusa è comunque sempre di gran lunga maggiore rispetto all'aria presente nell'ambiente esterno.
Da sempre l'uomo "apre le finestre" per permettere un ricircolo dell'aria stagnante nelle stanze; ma non sempre questa soluzione è attuabile senza sacrifici in termini di dissipazione di calore e di inquinamento acustico.
Ventilare significa rinnovare regolarmente l'aria interna con costi energetici ridotti, permettendo di eliminare condense ed inquinanti che si formano con continuità all'interno dell'abitazione.

Come funziona la ventilazione meccanica controllata (VCM)

Integra un insieme di elementi studiati specificatamente per la ventilazione primaria: bocchette, ventilatori e condotti.
La filosofia del ricambio d'aria dimensionato sulla base della volumetria di tutto l'alloggio permette di superare la concezione limitata della ventilazione del solo bagno cieco.
Nella semplificazione più spinta l'impianto provvede ad estrarre, mediante un ventilatore di potenza contenuta e grande silenziosità, l'aria interna carica d'umidità e di inquinanti da quei locali dove è maggiore la loro produzione: bagni, lavanderia e cucina. Nel contempo, per garantire un flusso costante di "lavaggio" dell'aria e compensare le depressioni indotte dall'estrazione, vengono collocate delle bocchette di ingresso aria che provvedono all'immissione nei vani nobili: camere, soggiorni, sale.
Il passaggio dell'aria in tutti i vani dell'abitazione è garantito dalla luce esistente sotto i serramenti (min. 0,5 cm), mantenendo la garanzia del flusso continuo e nel contempo riducendo l'impatto acustico prodotto da eventuali griglie di transito.

Efficenza Energetica:

Si può tradurre in: più comfort, meno consumo. Il comfort si evidenzia nella qualità dell'aria percepita nell'abitazione che risulta sempre "fresca" anche se chiusa e isolata da giorni.
Odori e fumi vengono dissipati all'esterno senza soluzione di continuità medianti flussi d'aria calibrati e quindi non percepibili.
Inoltre l'abbattimento acustico garantito dalle bocchette di immissione permette una netta riduzione dei rumori provenienti dall'esterno. Il risparmio energetico, oltre che un obbligo normativo (D.Lgl 311/2006), è effetto diretto del principio di funzionamento della VMC: garantire un ricambio d'aria costante senza necessità di disperdere calore ed energia attraverso l'apertura delle finestre. Tutti i sistemi di VMC, autoregolabile, igroregolabile e doppio flusso, permettono un risparmio energetico in ragione del fatto che l'impianto è dimensionato con un ricambio d'aria compreso tra 0,25 - 0,5 V/h, valore nettamente inferiore alla dispersione di 1 V/h dovuta all'apertura delle finestre e considerato dalle direttive CE come valore di dispersione da associare all'areazione naturale. Gli impianti con recupero di calore garantiscono inoltre l'ingresso in alloggio di aria a temperatura superiore rispetto a quella esterna con una sensibile riduzione dei costi di riscaldamento.

Perchè scegliere la ventilazione meccanica controllata (VCM)

 

  • Più comfort:  Qualità dell'aria, percepita sempre come "fresca" anche quando l'abitazione è chiusa da giorni. Odori e fumi vengono dissipati mediante flussi d'aria controllati, a livelli di rumore impercettibili.
  • Più igiene: Eliminate le muffe, i batteri ed il radon, gas dannoso e spesso presente nei materiali da costruzione.
  • Il risparmio energetico: Oltre che un obbligo normativo (Decreto Legislativo 311/2006), è effetto diretto del principio di funzionamento della VMC: garantire un ricambio d'aria costante senza necessità di disperdere calore ed energia attraverso l'apertura delle finestre. Tutti gli impianti VMC sono dimensionati con un ricambio d'aria di 0,25 - 0,5 Volumi/ora (Legge 10/91), valore nettamente inferiore al ricambio indotto dall'apertura delle finestre. Un ulteriore decisivo risparmio energetico è consentito dalla soluzione a doppio flusso con recupero di calore dall'aria estratta, riducendo le spese di riscaldamento fino al 30%.
  • Certificazione Energetica: dell'edificio La VMC è essenziale per il raggiungimento delle classi di efficienza più alte.
Indietro
powered by